Noi

Carla Benoldi

Le scienze naturali sono il filo conduttore, che in varie declinazioni e forme accompagna la mia vita. La prima passione di gioventù sono stati i mammiferi marini. Ho iniziato lavorando sul comportamento di un tursiope nato in cattività per poi allargare rapidamente gli orizzonti e trovarmi a navigare tra Scozia e Indonesia. Ho sviluppato capacità pratiche di gestione della ricerca in mare a cui si sono aggiunte competenze specifiche di bioacustica. Il naturalista ha per formazione una attenzione al mondo nel suo insieme ed è allenato a imparare e applicare competenze in ambiti diversi tra loro. Mi occupo di redazione testi, disseminazione, reperimento fonti bibliografiche, organizzazione e coordinamento gruppi di lavoro, relazione con sponsor, animazione social network e produzione contenuti per media contemporanei. Sono paziente, determinata, efficiente e creativa.

Cecilia Bergamasco

Sono biologa marina, da sempre amante del mare e dei cetacei. Scesa dalla barca ho iniziato a occuparmi di energia e ambiente. Da quasi 20 anni scrivo e faccio comunicazione con la velleità di rendere il concetto del “vivere sostenibile e ridurre gli impatti sull’ambiente” alla portata di tutti, in primis i miei figli. Rinnovabili e cambiamento climatico sono i temi che più mi appassionano… e preoccupano, mi interesso anche di tematiche legate al settore life science. Ho gestito la comunicazione per aziende e grandi eventi fieristici del settore energetico. Collaboro con aziende per progetti di comunicazione, con testate per la redazione di articoli e faccio ufficio stampa, il tema sempre lo stesso: energia, sostenibilità, ambiente e salute. Sono content manager di Behind Energy e responsabile comunicazione per Greening the Islands. Curo la comunicazione per il Cluster Nazionale Scienze della Vita. Negli anni ho scritto e scrivo per Legambiente, e-gazette, Casa&Clima, Lifegate, le riviste di Reed Business e quelle di Tecniche Nuove.

Andrea Biffi

A nove anni ho deciso che avrei seguito le orme di Charles Darwin e studiato le Scienze Naturali. Ho trasferito questa passione nella professione occupandomi, come progettista e fund raiser, di sviluppo sostenibile in aree protette, sviluppando approcci progettuali innovativi a diversi ambiti: la ricerca scientifica per la gestione di ecosistemi, la tutela della biodiversità, il turismo sostenibile, la produzione agroalimentare sostenibile. Anche i temi culturali mi sono familiari: dopo avere promosso e realizzato l’inserimento di Crespi d’Adda nel Patrimonio Mondiale UNESCO (1995) mi sono interessato di valorizzazione del patrimonio culturale, di sviluppo locale, di museologia e divulgazione culturale, di economia della cultura. La mia attività nella comunicazione è cominciata… in tipografia. Mi sono occupato di grafica editoriale, redazione e divulgazione scientifica, comunicazione per la promozione culturale, produzione video. Ho sempre privilegiato un approccio cross mediale, che mi ha condotto a sperimentare soluzioni digitali applicate a temi culturali e ambientali.

Michele Manghi

Mi piace risolvere problemi. Forse non sono il miglior mister Wolf in circolazione, ma certamente ho da dire la mia. Guardo, e cerco di padroneggiare, la tecnologia da quando a sei anni ho riparato, del tutto per caso, la radio di mio padre. Oggi ho maggiore competenza, e cerco di renderla utile. Da sei anni insegno nel corso di progettazione di sistemi interattivi al secondo anno di digital media allo IED di Milano.